Per i soggetti che effettuano donazioni verso l’Associazione sono previsti dei benefici fiscali.

A partire dall’anno 2018, per le erogazioni liberali effettuate verso le organizzazioni di volontariato, le persone fisiche possono detrarre dalle imposte il 35% degli importi donati, fino ad un massimo di 30mila Euro (30’000€). Secondo la normativa in vigore è inoltre prevista la possibilità di optare, in alternativa alla detrazione, ad una deduzione della base imponibile con l’unico limite fissato del massimo 10% del reddito complessivo dichiarato.

Vi è poi la previsione legislativa,  secondo la quale, che se in virtù di altre agevolazioni il reddito non fosse sufficiente a consentire la deduzione di tutta l’erogazione, la parte di cui non si è fruito possa essere portata in avanti nel tempo, per successive quattro annualità.

La deduzione delle erogazioni liberali, con il tetto del 10% del reddito complessivo dichiarato, è riconosciuta anche ad aziende ed enti no profit.